Come Coltivare la Gerbera

La gerbera è una pianta appartenente alla famiglia delle Compositae e tra tutte, è forse la più interessante per aiuola e fiore reciso perché fiorisce a lungo e i fiori sono vivacissimi dai colori smaglianti.

Conosciuta anche come Margherita del Transvaal, la gerbera è originaria del Sud Africa e somiglia proprio a una grossa margherita con i capolini semplici o semi-doppi.

Facile da coltivare in linea generale, predilige un clima caldo o caldo-temperato con una esposizione ben soleggiata. Si coltiva spesso in serra, ma purchè venga protetta come si deve dalle gelate invernali può crescere senza problemi direttamente in aiuola.

Necessita di un terreno profondo, fertile e umifero e si può riprodurre facilmente per seme o per sudivisione dei cespi (da eseguirsi all’inizio della stagione primaverile). Per ottenere una fioritura vigorosa durante la buona stagione occorre concimare per bene. I colori dei capolini variano dal bianco al giallo, dal rosa al rosso.

Considerando che la gerbera raggiungerà un’altezza che va dai 40 ai 60 centimetri di media, ricordate di distanziare di almeno 40 centimetir le piante.